#iorestoacasa

#IORESTOACASA: cosa significa?
  • Uscire di casa solo per esigenze lavorative, motivi di salute e necessità. Ove richiesto, queste esigenze vanno attestate mediante autodichiarazione, che potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione di moduli forniti dalle forze di polizia o scaricati da Internet. Una falsa dichiarazione è un reato.
  • Evitare ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.
  • Alle persone anziane o affette da patologie croniche o immunodepresse è fortemente raccomandato di non uscire dalla propria abitazione fuori dai casi di stretta necessità.
  • Ai soggetti con sintomi da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) è fortemente raccomandato di rimanere a casa e di limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.
Restare a casa non è uno slogan ma un comportamento socialmente responsabile per tutelare la nostra salute e aiutare chi è in prima linea per contrastare l’epidemia di Covid-19. Stare a casa non è quindi una restrizione fine a se stessa ma un atto concreto per vincere una battaglia che richiede necessariamente la collaborazione da parte di ognuno di noi. Soltanto uniti, nella distanza, possiamo farcela. La circolazione del virus è influenzata infatti dai nostri comportamenti. “Un virus per vivere e replicarsi ha bisogno di cellule, da solo altrimenti non ce la fa – ha ribadito ieri Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css) nel corso della conferenza stampa in Protezione civile -. Questo è il motivo per cui è così fondamentale prestare la massima attenzione alla prevenzione del contagio interumano.
 
Il Rotary Distretto 2050 è subito sceso in campo per aiutare persone ed enti in difficoltà, attraverso questo video vogliamo anche promuovere una raccolta fondi affinché si possa continuare a portare speranza…..